Islanda - Una vacanza in Islanda a cavallo

Viaggio in Islanda a cavallo

Oggi vi parlo di un viaggio in Islanda in compagnia di alcuni amici speciali.

L’Islanda e’ un paese di ghiaccio e di fuoco e in questi due elementi secondo me si e’ formato il loro carattere ed il loro piccolo cuore, coraggioso e generoso insieme.

I pony islandesi sono animali molto particolari: piccoli di corporatura mantengono pero’ la proporzione delle forme e un’innata eleganza e, nonostante le loro “ridotte” dimensioni, sono in grado di portare un uomo adulto per lunghi tratti, grazie anche alla loro particolarissima andatura “il tolt“.

Questi cavalli, portati sull’isola dai Vikinghi, sono famosi per essere resistenti, testardi e non cedere mai, nemmeno di fronte alle minacce più ostili.

Sono piccoli sognatori a quattro zampe, con lunghe criniere sciolte nel vento e zampe piene di voglia di correre.

In passato ho già’ raccontato come il mio primo viaggio vero sia stato proprio tra montagne e cavalli, cosi’ quando qualche anno fa mi si e’ presentata l’opportunità’ di un viaggio a cavallo in questa terra mai vista non ho saputo rifiutare.
Certi viaggi ti vengono a cercare quando meno te lo aspetti, quando ne hai bisogno, o quando li stai chiamando da un po’ ma non te ne rendi nemmeno conto.
E cosi’ con un po’ di incoscienza sono partita per l’Islanda, paese spesso “sconosciuto”, un puntino lontano nelle mappe dell’Europa, terra di ghiaccio e di fuoco, di balene e di Vikinghi.
Otto giorni cavacando per l’Islanda incontaminata, attraversando pianure brillanti d’erba, guadando fiumi  e torrenti, dormendo in bivacchi e fattorie.
Giorni di pensieri e di risate, di schiena dolorante e muscoli urlanti, di dialoghi in lingue sconosciute e di ordini impartiti mentre stai cavalcando, che ne capisci solo la meta’ e fai di testa tua, giorni di paesaggi da favola e di emozioni intense.
Giorni di liberta’, come sa darti il vento tra i capelli quando per un attimo, mentre cavalchi, senti che tu e l’animale non siete più’ due elementi distinti, ma un’unico essere fuso insieme, il centauro.

E allora eccoli qui i miei pony islandesi, compagni di questa mia avventura in Islanda, piccoli giganti coraggiosi capaci di correre per ore veloci come il vento, fieri e testardi come i guerrieri vikinghi ma anche  dolci e sensibili, capaci di conquistarti e di entrarti nel cuore, come sa fare l’Islanda.

Questo post partecipa alla mia iniziativa “Il foto-viaggiando del lunedì”, ovvero un modo per viaggiare ed emozionarsi tra i ricordi.
Se volete condividere un pezzo del vostro cammino e viaggiare un po’ insieme indicatemi il link al vostro post del lunedì oppure scrivetemi una mail e vi ospiterò qui.
Francesca Taioli

Francesca Taioli

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. #traveller #mum #dreamer