Le strade del nostro viaggio tra Croazia, Slovenia e Austria

Per me viaggiare significa muoversi, esplorare, scoprire.

Sono anni che non faccio una vacanza veramente stanziale, di quelle in cui dimentichi l’auto o qualsiasi altro mezzo di trasporto per giorni e giorni.

Anche con l’arrivo del nostro Patato abbiamo fin da subito cercato di “convincerlo” ad apprezzare il viaggio on the road, nonostante qualche criticità in più tra cui un bimbo che piangeva in macchina, la necessità di avere un appoggio per le tante cose necessarie e il poco sonno che rendeva faticoso svegliarsi e partire ogni giorno per una meta nuova.

Così abbiamo atteso più di un anno per organizzare la nostra primo viaggio on the road in famiglia, un mese in viaggio tra Croazia, Slovenia e Austria, mete conosciute e vicine ma riscoperte con un viaggio itinerante in tre!

Del viaggio e dei nostri ricordi ne ho già parlato, oggi voglio però condividere tre istanti attraverso tre immagini.

Le strade sterrate della Croazia
Le strade sterrate della Croazia

La prima è stata scattata in Croazia, in una di quelle strade sterrate che ci ricordavamo e abbiamo ritrovato.

Perché la Croazia è cambiata tanto da quando ci andavamo da studenti ma basta percorrere qualche chilometro per ritrovare le stesse strade bianche e il solito mare cristallino di sempre.

Un tuffo, un po’ di riposo lungo la riva e poi via, di nuovo in macchina, a macinare chilometri e a osservare il paesaggio che scorreva fuori dal finestrino…

Durante quel viaggio le strade erano anche l’unico modo per far dormire il nostro bimbo e allora il nostro movimento trovava una ragione in più che si sommava alla nostra voglia di esplorare…

Slovenia - chi è l'invasore della strada, noi o la mucca?
Slovenia – chi è l’invasore della strada, noi o la mucca?

La seconda immagine è il verde della Slovenia e la natura di un paese tutto da scoprire, tra laghi color smeraldo incastonati tra le montagne, castelli e borghi sonnolenti dove il tempo pareva essersi fermato.

E poi il Triglav, dove il cielo appariva più blu e le cime talmente vicine da poterle toccare e sulla strada loro, le mucche incontrate proprio dietro un tornante, per la gioia del nostro bimbo che non smetteva di sorridere dal suo seggiolino.

L'autostrada sulla via del ritorno a casa
L’autostrada sulla via del ritorno a casa

La terza immagine invece parla del nostro ritorno a casa poco dopo aver lasciato l’Austria e di un tramonto che sembrava fatto apposta per farci venir voglia di ripartire subito.
Un’autostrada vuota, un sole rosso e  nuvole che parevano disegnare nuove storie, dopo tanti giorni di viaggio, mentre la nostra “vera casa” si avvicinava sempre di più, quel tramonto ci aveva regalato la malinconia per qualcosa che stava finendo mischiata con i ricordi gioiosi che di lì a poco si sarebbero trasformati in racconti e in nuovi sogni.
Metafora perfetta del nostro viaggio che finiva mentre la nostra mente già sognava di poter partire ancora…

Informazioni pratiche per organizzare un viaggio on-the-road in Croazia, Slovenia e Austria con i bambini

Questo post parla di emozioni ma se siete in cerca di informazioni pratiche per organizzare un viaggio on the road con i bambini tra Croazia, Austria e Slovenia potete trovare qualche spunto in alcuni articoli dove abbiamo ripercorso alcune delle nostre tappe, con qualche consiglio utile per chi viaggia con bimbi piccoli.
Qui mi limito a segnalarvi alcune delle mete che abbiamo amato di più:

Per qualsiasi informazione aggiuntiva se vi va scrivetemi o lasciatemi un commento! 🙂

Questo post partecipa all’iniziativa di Monica “Il senso dei miei viaggi” che questo mese racconta “le strade dei miei viaggi”.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer

7 comments

  1. franciiiiiiiiiiiii da quanto tempo non aprivo blogger…e anche il mio blog piange solitudine…
    ma questo post mi ha rapita…perché esattamente ieri di ritorno da 3-4 giorni all’argentario…ho detto: noi una vacanza stanziale mai eh?
    troppo forti !!!!io e te :)))))))))))))))

  2. Cara Paola volevi dire “forti” o…”fuori”??;) Poco importa forse perchè alla fine i viaggi itineranti sono quelli più faticosi ma ti lasciano un tale quantitativo di emozioni che… non se ne può più fare a meno!!!:)
    ps anche io faccio una fatica incredibile a seguire il blog ultimamente… 🙁 passerà!!

  3. W le vacanze sulla strada: quelle rinchiusi nei villaggi lasciamole fare agli altri 😉

    1. 🙂 Sai una cosa buffa Monica? Da bambina i miei mi portavano spesso in villaggio, salvo poi portarmi fare lunghi giri nei dintorni! Era il loro modo di essere itineranti ma stanziali!

  4. Belli i viaggi itineranti, sono da sempre i miei preferiti! Regalano tante belle emozioni e momenti unici che diventeranno altrettanti splendidi ricordi! Vacanze staziali? Si forse, ma in un’altra vita per me! 🙂

    1. Io di vacanze stanziali ne ho fatte, ho anche fatto campeggio “fisso” che non ci si schiodava mai per nessun motivo (il paradosso!) e per un periodo della mia vita lavorato in villaggio… paiono passati secoli!!:) Ma forse c’è una fase per tutto!:) no?

Lascia un commento