Visitare l’Acropoli di Atene da vedere tra passato e presente

Atene, è una città simbolo, culla della cività in cui passato e il presente si fondono con leggerezza, facendoti sentire a casa. Questa metropoli racchiude angoli talmente belli da non parere veri, mentre la storia ti sorprende all’improvviso, davanti ad un tempio o a una colonna. Mentre ti aggiri per la città e ne calpesti le pietre lastricate, non puoi fare a meno di immaginare gli eroi che vi hanno marciato e i filosofi che qui hanno camminato piano, immersi in infervorati dialoghi.

Ma la cosa che in assoluto mi ha stregata di più di Atene è stata l’Acropoli, che vedi subito là in cima, che ti guida, come un faro nella notte a cui tu, piccola falena in viaggio, non sai resistere. Impossibile non notarla e assurdo non visitarla – quasi un delitto! – se si trascorrono alcuni giorni (ma anche alcune ore!) ad Atene.

Visita all’Acropoli di Atene

Se potete organizzate la vostra visita all’Acropoli la mattina: incamminatevi verso “l’Olimpo” molto presto così da evitare la ressa dei turisti e il caldo eccessivo. Dopo essere saliti sulle pietre bianche e lisce oltrepasserete l’ingresso, in mezzo a frotte di turisti armati di cappellino e macchina fotografica che parlano ogni lingua del mondo. A quel punto lo si incontrerete: l’emozione di un passato immaginato, letto e sognato, la meraviglia di trovarsi davanti a un pezzo così importante della nostra civiltà: il Partenone.

Potrete poi aggirarvi senza meta tra le pietre vecchie di millenni e osservare la città distesa ai vostri piedi, il Quartiere della Plaka, il tempio di Efeso spingendo lo sguardo lontano fino quasi a voler abbracciare la storia. Siete sul Monte degli Dei, l’Olimpo, qualcosa che non puoi ignorare nè tralasciare in un viaggio in Grecia.

[cml_media_alt id='12273']Dove dormire a Atene - Vista dell'Acropoli[/cml_media_alt]
Vista dell’Acropoli

Acropoli di Atene: orari e informazioni

La visita all’Acropoli di Atene è possibile sia con i tour guidati che individualmente. Gli orari migliori, se potete organizzarvi, sono la mattina presto o il tardi pomeriggio (almeno se ci andate in estate) per evitare i gruppi di turisti ma anche il caldo estivo che è veramente opprimente.

L’Acropoli di Atene è aperta tutti i giorni con orari diversi a seconda del periodo. Da novembre a marzo gli orari di apertura dell’Acropoli sono dalle 8 alle 17, da aprile a ottobre dalle 8.30 alle 20. Sotto la collina dell’Acropoli si trova il Museo dell’Acropoli, con meravigliose collezioni di reperti archeologici ma per visitarlo è necessario acquistare un biglietto a parte. Se avete intenzione di visitare altri siti archeologici e attrazioni di Atene oltre all’Acropoli verificate l’acquisto del biglietto cumulativo che vi permetterà di risparmiare sul costo totale.

Per raggiungere l’Acropoli dovrete salire a piedi lungo i viali pedonali che salgono dal quartiere di Thisio e Makrianni e sono costellati di bar e ristoranti. Si può salire all’Acropoli anche da Plaka e Monastiraki e dal cancello alla base della roccia dovrete percorrere una scalinata per raggiungere l’ingresso del sito archeologico.

[cml_media_alt id='12284']Foto in notturna dell'Acropoli di Atene realizzata con zoom massimo e senza treppiede[/cml_media_alt]
Foto in notturna dell’Acropoli di Atene

Cosa vedere all’Acropoli di Atene

Programmate la vostra visita all’Acropoli a seconda di quanto tempo avete a disposizione. Alcuni degli edifici della struttura sono delle vere e proprie icone di Atene ma anche della storia della Grecia quindi, se non avete molto tempo, il mio consiglio è di concentrarvi su quelle. Il simbolo dell’Acropoli è sicuramente il Partenone, con la sua magnificenza e i suoi millenni di storia. L’Eretteo è un altra delle icone greche, questo edificio custodisce la loggia delle Cariatidi (che in realtà sono copie ma, credetemi, l’emozione è la stessa).

Se invece avete molto tempo a disposizione godetevi la visita dell’Agropoli e rimaneteci quanto più potete, questo luogo è incantevole ma soprattutto, nonostante la folla e le migliaia di fotografie viste ovunque, non si è mai preparati abbastanza alle sensazioni che suscita vederla dal vivo.

Dove dormire vicino all’Acropoli di Atene

Un hotel vicino all’Acropoli dove abbiamo avuto modo di soggiornate è l’Hilton Athens, un hotel con una vista splendida e servizi top. Sebbene si tratti di una struttura business le camere hanno balconi spazioni e c’è una bella piscina a disposizione degli ospiti. Tutte le informazioni per la prenotazione con le recensioni degli ospiti le trovate qui mentre seguendo questo link potete leggere l’articolo con la nostra esperienza.

Se avete dubbi o domande contattateci su Facebook, Instagram o YouTube saremo felici di rispondervi.

7 commenti su “Visitare l’Acropoli di Atene da vedere tra passato e presente”

  1. è uno dei miei posti preferiti in Grecia. A differenza di molti sono stata due volte nel Peloponneso e mai nelle isole (ne ho viste solo due e piccolissime). Nonostante la crisi, Atene è una cità bellissima con un fascino indiscutibile. Certo io sono di parte e ho molto amato i vari siti archeologici (il Ceramico è il mio preferito, dopo l’Acropoli).

    • Anche io sono stata due volte ad Atene, di cui una…con la mia mamma!che sognava di vedere il Monte degli Dei!e concordo con te; ho visto la citta’ pre e post “crisi” e nonostante tutto ho trovato che avesse mantenuto la sua bellezza e il suo fascino inalterati!insomma…un posto da non mancare…anche piu’ volte nella vita!!

Lascia un commento