Visitare Bergamo con i bambini: guida per famiglie

Bergamo con i bambini è una città che vale una visita. Anche senza eh, ma se state pensando a una meta per un weekend in famiglia, magari approfittando del suo aeroporto low-cost non esitate e … prenotate! 😉

Lo dico perché sono affezionata a questa città ma anche perchè ho imparato ad amarla, scoprendone le piccole meraviglie spesso dimenticate di questa città e dei suoi dintorni. Perché Bergamo per lungo tempo è stata sinonimo di produzione, industria e edilizia. Solo recentemente la città ha ricordato il proprio passato, quando era uno dei fiori all’occhiello della Repubblica Serenissima di Venezia, ed ha tirato a lucido i propri tesori, scoprendo di avere tanto da mostrare ai turisti.

Il post è organizzato come una mini guida di Bergamo per bambini, il che significa che vi basterà cliccare sui titoli per leggere la sezione di vostro interesse e all’interno troverete i link ai post di approfondimento.

  1. Informazioni utili per la visita
  2. Itinerario per visitare Bergamo
  3. Hotel
  4. Dintorni di Bergamo
  5. Ristoranti
  6. Specialità tipiche
  7. Pericoli e difficoltà
  8. Bergamo con bimbi piccoli
  9. Cose da fare a Bergamo in breve
  10. Curiosità
  11. Eventi e manifestazioni

GUIDA DI BERGAMO PER BAMBINI: se siete alla ricerca di ulteriori approfondimenti con una guida per visitare la città in famiglia date uno sguardo a questa che è proprio pensata per i più piccoli.

Ecco quindi i consigli nel caso abbiate voglia di vedere Bergamo con la famiglia. Sono certa che, se ci andrete, ne rimarrete piacevolmente sorpresi.

Informazioni utili per visitare Bergamo con i bambini

Bergamo è divisa in due parti: Bergamo Alta e Bergamo Bassa, che si sono sviluppate l’una sul colle e la seconda nella pianura sottostante.

Arrivare a Bergamo è davvero facile visto che la città è ben collegata con le principali città del nord Italia e anche con il resto del paese, poiché sede di uno degli aeroporti di Milano. Dall’aeroporto di Orio al Serio è possibile arrivare in città con l’autobus, in alternativa si può raggiungere la città comodamente in treno da Milano oppure in bus.

Una volta in città è possibile visitare Bergamo Bassa tranquillamente a piedi (ci si arriva con una breve passeggiata pianeggiante dalla stazione). Per arrivare a Bergamo Alta invece, a meno che non siate ben allenati nonché senza passeggino, vi consiglio di prendere la funicolare (più scenografica) o l’autobus. In cima infatti i parcheggi scarseggiano.

Bergamo dall'alto - La Torre del Gombito

Itinerario per vedere Bergamo in famiglia in un giorno

Basta una giornata per vedere Bergamo?

Ecco, no, secondo me non basta un giorno per visitare Bergamo. Almeno se volete farlo bene, senza correre e soprattutto se siete muniti di passeggino con relativo passeggero. Il mio personale consiglio è che servirebbero almeno due giorni, ma se avete solo un giorno a disposizione provate a seguire l’itinerario che vi propongo… e ditemi se ne vale la pena! 🙂

Cosa vedere a Bergamo: mattina in Città Alta

Parcheggiate l’auto a Bergamo Bassa e poi salite con la funicolare fino in Città Alta. Una volta in cima fermatevi al parco delle Rimembranze e godetevi il panorama della città e dei colli. Poi proseguite fino alla Piazza Vecchia e ammirate il Palazzo della Biblioteca, il Palazzo della Ragione e la Torre del Campanone, attraversate i portici per entrare nella piazzetta del Duomo dove dovete assolutamente prendervi un po’ di tempo per visitare anche la Chiesa di S. Maria Nascente (dove è sepolto Donizetti!), la Cappella Colleoni e il Battistero.

Risalite poi fino alla Cittadella e qui visitate il Museo Archeologico e quello di Scienze Naturali e infine giungete a Colle Aperto, dove potrete vedere una delle antiche porte della città con lo stemma veneziano del leone di San Marco.

Cosa vedere a Bergamo: pomeriggio a San Vigilio e in Città Bassa

La vostra giornata a Bergamo insieme ai bambini non è ancora terminata! 🙂 Nel pomeriggio, se il tempo è bello, dopo esservi riposati all’Orto Botanico (ingresso libero), potrete scegliere se salire con la funicolare fino a San Vigilio oppure se tornare sui vostri passi e andare verso la Rocca, per visitare il Museo della Storia della Città e il Museo Donizettiano.

Infine se siete instancabili camminatori, se i vostri bimbi sono ancora pieni di energie e se vi avanza del tempo potrete a questo punto scendere in Città Bassa (prendendo la funicolare, l’autobus o…le scale!). Qui potrete vedere Bergamo in tutt’altra veste, con le sue vie ampie così diverse dai vicoli di Città Alta e visitare la Pinacoteca e la Galleria di Arte Moderna e Contemporanea.

Ma forse questo sarebbe già l’itinerario per un secondo giorno a Bergamo… 😉 Che ne dite? Poi se volete saperne di più qui di seguito trovate un video dedicato a cosa vedere a Bergamo in un giorno.

Hotel a Bergamo

Visto che secondo me vale la pena vedere Bergamo in due giorni vi segnalo alcune strutture in città dove poter dormire. Una precisazione: il posto più spettacolare dove dormire è sicuramente la Città Alta che è anche la zona più costosa. Se avete la macchina potete anche decidere di soggiornare fuori e poi spostarvi con i mezzi.

Cosa vedere vicino a Bergamo con qualche giorno in più

Se invece decidete di rimanere in città qualche giorno in più oltre a dedicare un po’ di tempo alla visita della Città Bassa e dei suoi musei vi suggerisco qualche idea per alcune cose da fare vicino a Bergamo insieme ai bambini.

  • Il Parco faunistico Le Cornelle: Quale bambino sa resistere al fascino di uno zoo di moderna concezione dove si possono vedere animali di ogni tipo tra cui… le tigri bianche? Ecco, se avete bambini che amano gli animali inserite Le Cornelle tra le cose da vedere vicino a Bergamo. Il parco si trova a Valbrembo a circa venti minuti da Bergamo (c’è l’area nursery e gli autobus che fanno servizio regolare da Bergamo). Seguite il link per leggere il racconto della nostra esperienza.
  • La Roncola e il Parco Avventura: Cosa ne dite di una gita in montagna con tanto di pic-nic e un’avventurosa arrampicata sugli alberi? Il Parco Avventura dà la possibilità di provare un’emozionante esperienza sulle cime degli alberi, in sicurezza e con appositi percorsi per i piccoli (a partire dai tre anni). Si trova a venti minuti circa dalla città nel paese di Roncola, dove si gode di una magnifica vista sulla pianura padana.
  • San Pellegrino Terme: per una gita in montagna in un paese dall’atmosfera belle époque, natura e molte iniziative per i turisti. Si trova a meno di un’ora di auto della città ma se avete in mente di fare le terme attenzione perché l’ingresso è consentito solo agli adolescenti.
  • Relax alla spa di Tata O:  ma se avete voglia di terme non temete perché invece in questo centro wellness i bambini sono super accolti. Si trova a Palazzago, non lontano da Bergamo, ha una particolartà: è veramente family, anche con i piccolissimi. Qui i bimbi sono i benvenuti e in alcuni orari possono anche accedere all’area wellness, con saune e bagno turco. Ha anche alcune camere – anch’esse molto family – che se volete vedere trovate seguendo il link.
  • Leolandia: Leolandia è un enorme parco giochi con attrazioni di tutti i generi, dall’Italia in miniatura ai cow-boy. Dedicato ai bimbi…grandi e piccoli! In auto ci vogliono circa venti minuti da Bergamo e se volete qualche consiglio per trascorrere una giornata al parco coi bambini potete leggere il nostro post.
  • Castello di Malpaga: Gli affreschi del Castello, che si trova nella Bassa Bergamasca a meno di quindici minuti in auto da Bergamo sono bellissimi e ben conservati e la visita guidata è interessante anche per conoscere la storia del territorio e sapere qualcosa di più del mitico condottiero Colleoni. Dopo la visita i vostri figli potranno giocare nel grande prato di fronte al castello oppure raggiungere il fiume Serio (con il sentiero dal lato opposto del castello sono pochi minuti a piedi) per una passeggiata e un pic-nic. Al castello potete arrivare oltre che con l’auto prendendo l’autobus dalla stazione dei bus di Bergamo. www.sab-autoservizi.it . Seguendo il link trovate qualche fotografia del Castello e il racconto di una delle nostre visite.
  • Una gita in montagna vicino a Bergamo insieme ai bambini: Non dimenticatevi che tra le cose da fare vicino a Bergamo ci sono le gite in montagna! Per una gita in montagna sia estiva che invernale Selvino offre tante opportunità per i più piccoli, nel post potete trovare qualche informazione in più. Altre belle gite in montagna vicino a Bergamo sono Aviatico e Castione della Presolana, seguendo i link troverete tutti i nostri suggerimenti.

CONSIGLIO PER RISPARMIARE: se deciderete di trascorrere un weekend in città ricordatevi che con la Bergamo Card avrete diritto a 48 ore di accesso ai trasporti pubblici e ai musei.

Dove mangiare a Bergamo con i bambini

L’offerta a Bergamo e nei dintorni non manca, dal ristorante tipico e magari un po’ rustico dove vi accoglieranno parlandovi in dialetto stretto (non preoccupatevi se non capite, è normale!) a quello modaiolo e raffinato, dalla panetteria piena di golosità alla pizzeria. Vi riporto alcuni ristoranti a Bergamo e dintorni a cui sono particolarmente legata e sono stati molto accoglienti anche con il Patato.

  • Il Circolino (Bergamo Città Alta): questo storico locale resiste da tempo immemore ed è punto di riferimento per gli studenti della zona. Birra, pizza, piatti della cucina tipica a prezzi modici. D’estate ha un bel dehor. I bagni sono separati dalle sale e noi abbiamo cambiato il Patato su un tavolo posto proprio li’ di fronte.
  • Ristorante da Mimmo (Bergamo Città Alta): si tratta di un locale nella via centrale di Città Alta dove vi proporranno piatti della tradizione bergamasca rivisitati. Sono attrezzati con fasciatoio e seggioloni e molto accoglienti con i bimbi.
  • Agriturismo il Campo Rosso (Martinengo): agriturismo nella Bassa Bergamasca che offre cucina tipica, prodotti di produzione propria e ambiente accogliente. Dispongono di fasciatoio e seggioloni. I bambini adoreranno la piscina e gli animali ed e’ perfetto se decidete di fare una gita tra i borghi longobardi!

Cosa assaggiare a Bergamo

Preparatevi perché la cucina bergamasca non è certo leggera, ma di sicuro è gustosa e non vi alzerete mai da tavola affamati!

Personalmente non so resistere a un piatto di Casonsei conditi con molto molto burro (una sorta di ravioli tipici), o a una Foiade ai funghi porcini magari servita con un bicchiere di Valcalepio. Amo la polenta (che qui servono spesso accompagnata con gli osei…) ancora di più se Taragna e i formaggi delle sue valli (il Branzi, il Taleggio e il Formai de Mut sopra tutti). E se avete ancora un po’ di spazio per il dolce provate la Torta Donizetti (dedicata al famoso musicista bergamasco) oppure divertitevi con la versione “veggie” della Polenta e Osei, ovvero una polenta dolce con i volatili di cioccolato. Quest’ultima più che tipica è un po’ turistica, ma la vedrete in tutte le vetrine delle pasticcerie di Città Alta e quindi… come non provarla?

Bergamo con i bambini : Arlecchino e Piazza Vecchia

Visitare Bergamo: attenzione a …

In Città Alta trovare parcheggio è spesso un’impresa e nei week-end estivi normalmente l’accesso è proibito per le auto dei non residenti (verificate gli orari). Molto meglio parcheggiare in Città Bassa, magari in uno degli autosilo e fare un pezzo a piedi per raggiungere la funicolare.

Inoltre le strette vie di Città Alta potrebbero non essere così agevoli con i passeggini quando, la domenica e nei giorni di festa, c’è davvero tanta gente e la pavimentazione non aiuta.

Andare coi bambini piccoli a Bergamo

Bergamo con i bimbi piccoli è friendly, fatta eccezione per qualche salita in Città Alta (ma d’altronde si trova su un colle!) e la pavimentazione a sanpietrini che non agevola i passeggini ma che è parte del fascino della città.

Non ci sono supermercati in centro, ma basta spostarsi di poco fuori per trovare ipermercati e centri commerciali in quantità dove acquistare ogni tipo di bene necessario per i bimbi a prezzi convenienti. Invece l’aeroporto di Orio al Serio è super family con aree per i bimbi.

Cosa fare a Bergamo coi bambini grandi

Questa è la città di Arlecchino e di Santa Lucia, quindi direi che le premesse sono buone per far divertire i nostri piccoli! Qualche idea che mi viene in mente per organizzare una visita a Bergamo coi bimbi senza farli annoiare tra un museo e un palazzo storico:

  • Funicolare: A Bergamo le funicolari con mancano e ai bimbi di certo piacerà salirvi! Quindi invece che la macchina o le scale provate questa soluzione vi permetterà di vedere Bergamo facendo divertire i più piccoli!
  • Parchi gioco: Un piccolo parco giochi dove fare una sosta con i bambini si trova proprio all’ingresso della Città Alta, in zona Colle Aperto, un altro invece è il Parco Suardi, in Città Bassa;
  • Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea (GAMEC): organizzano laboratori d’arte per bambini dai 5/6 anni;

CONSIGLIO TECH: ci hanno segnalato la App Smartrippin da scaricare come guida turistica di Bergamo, con itinerari gastronomici e culturali!

Curiosità sulla città di Bergamo

Lo sapevate che Arlecchino nasce proprio a Bergamo? Tra le tante storie che lo riguardano c’è una fiaba che mi piace e racconta di come Arlecchino fosse un bambino povero che non aveva i soldi per comprarsi il vestito di carnevale, così per aiutarlo, ogni suo compagno di scuola gli regalò un pezzo di stoffa del proprio vestito con cui la sua mamma poté cucire un bellissimo abito multicolore.

Un’altra storia interessante è quella di Santa Lucia: Il tredici dicembre i bimbi bergamaschi ricevono i regali per un Natale anticipato, portati appunto dalla Santa! La città festeggia con una grande fiera e altre iniziative. Se capitate a Bergamo in questo periodo non potete mancare una visita alla Chiesa dove tutti i bimbi portano la loro letterina alla Santa e magari cogliere l’occasione per festeggiare una volta in più! Se siete curiosi e volete saperne di più oppure volete festeggiare anche voi Santa Lucia a Bergamo qualche consiglio lo trovate nel post dedicato.

Il Castello di Malpaga

Eventi e manifestazioni nei dintorni di Bergamo

Se vi trovate in zona per qualche giorno nel mese di ottobre vi suggerisco di fare una gita a Martinengo per il Palio dei Cantù che si tiene la terza domenica del mese.

Martinengo, comune longobardo della Bassa Bergamasca, vanta tra i suoi cittadini illustri il condottiero Bartolomeo Colleoni (e una gita a Bergamo non può prescindere da questo personaggio!), un bel centro storico con tanto di vallo e alcune chiese interessanti (su tutte la chiesa del Monastero dell’Incoronata con i suoi bellissimi affreschi). Ma soprattutto durante il Palio la città si riempie di gente che viene per assistere alla sfilata in costume e alla corsa degli asini. Da vedere, vi assicuro! Anche in questo caso da Bergamo potete prendere l’auto o il bus (potete vedere gli orari sul sito di SAB autoservizi).

I consigli per visitare Bergamo insieme ai bambini terminano qui. Se vi è piaciuto questo articolo condividetelo (sharing is caring 😉 ) e seguiteci su Facebook, Instagram e YouTube.

8 commenti su “Visitare Bergamo con i bambini: guida per famiglie”

  1. Oltre alla città (che merita!) e alla Bassa con i suoi castelli, in provincia spingetevi in Valle Cavallina. Scoprirete l’Oasi del WWF con il suo orto botanico; il lago di Endine (minigolf, pedalò, canoe). Una bella pista ciclabile che unisce Trescore a Monasterolo del Castello. Bella anche da fare a piedi (costeggia il Cherio, fiume che nasce dal lago di Endine). Portate i vostri bambini alla Buca del Corno. Una grotta suggestiva dove si possono vedere le salamandre. Il parco della Buca è attrezzato per barbecue. Una gita immersi nella natura per gli amanti del trekking e della fotografia.

  2. Io ho abitato a Martinengo per otto anni, segnalo anche il Filandone che è proprio bello (ci abitavo di fianco). Al di là delle segnalazioni per turisti, devo anche dire che martinengo ha uno degli asili nido più belli della bergamasca, e per bello intendo sia la struttura sia la professionalità e la cura dello staff verso i bambini (praticamente le mie figlie sono cresciute lì).

Lascia un commento