Costa Azzurra in inverno - La Villa Ephrussi de Rothschild

Visitare la Costa Azzurra in inverno

Noi siamo sempre alla ricerca di mete vicine all’Italia dove andare in inverno per sfuggire al freddo della nostra Lombardia e da un po’ di tempo guardavamo verso la Francia meridionale, con Nizza e dintorni. L’idea di visitare la Costa Azzurra in inverno ci era venuta dopo aver trascorso qualche giorno in zona durante un lungo on the road estivo: i suoi borghi arroccati e le sue cittadine colorate ci avevano accolti e incantati, facendoci venir voglia di tornare con più calma.

Così, con la scusa del Carnevale di Nizza – una manifestazione bellissima che si svolge in Costa Azzurra proprio nel cuore dell’inverno – siamo partiti alla volta della Francia in febbraio. Ad accoglierci abbiamo trovato un clima mite, delle feste emozionanti e la fioritura delle mimose, che ci ha fatti per un po’ pensare di essere in primavera. Ovviamente una volta a casa abbiamo trovato ad aspettarci il gelo di febbraio ma trascorrere qualche giorno di vacanza in Costa Azzurra nella stagione invernale ci ha permesso di ricaricare le batterie e fare il pieno di luce.

Villefranche-sur-Mer - Costa Azzurra
Villefranche-sur-Mer – Costa Azzurra
Nizza coi bambini - il porto
Nizza coi bambini – il porto

Cosa vedere in Costa Azzurra in inverno: la Coeur Riviera e Nizza

Questa volta il nostro viaggio in Costa Azzurra ci ha portati verso la Coeur Riviera, che è quel tratto di costa tra Nizza e Monaco. Oggi  vi parleremo quindi di questa zona che viene chiamata “il cuore della Costa Azzurra” ma nel blog trovate molti altri articoli dedicati alle località limitrofe, come Cannes e Antibes. Se poi siete in cerca di altre informazioni per visitare la Costa Azzurra potete seguire il link e leggere l’altro articolo dedicato alla zona in versione “estiva”.

Villefranche-sur-Mer

Villefranche-sur-Mer è un piccolo gioiello che si trova a pochi chilometri da Nizza, qui trascorse un lungo periodo della sua vita l’artista Jean Cocteau, dipingendo la Chapelle St Pierre e soggiornando nel Welcome Hotel. Da vedere a Villefranche è la Cittadelle – ovvero la Cittadella – risalente al XVI secolo voluta da Emanuele Filiberto di Savoia, dove si trovano anche alcuni musei interessanti: il Volti Museum, il Goetz-Boumeester Museum e soprattutto il piccolo museo che ospita la Roux Collection, che con le sue statuine che ripercorrono la vita nel Rinascimento ha incantato anche il nostro bimbo. Non perdete poi un giro nella Vieille Ville, con i suoi vicoli, i negozietti e la Rue Obscure.

A Villefranche-sur-Mer troverete anche una bella spiaggia dove, se siete fortunati come lo siamo stati noi, potreste trascorrere un po’ di tempo approfittando del clima mite della Costa Azzurra e alcuni bar con i tavolini proprio sul porto dove fermarvi per bere un bicchiere di vino guardando il mare.

Beaulieu-sur-Mer

Questo borgo poco distante da Villefranche-sur-Mer è famoso per i suoi palazzi Belle Époque, per le sue boutique e soprattutto per la Villa Kérylos. Quest’ultima è una villa costruita ai primi del ‘900, si trova a picco sul mare, è arredata sul modello delle ville dell’Antica Grecia e, con il suo giardino mediterraneo, è uno dei monumenti più visitati in zona. Per arrivare a Beaulieu-sur-Mer da Nizza potete prendere il TER oppure l’autobus che percorre la costa e arriva in zona Piazza Garibaldi (nr. 81).

Costa Azzurra in inverno - La Villa Ephrussi de Rothschild
Costa Azzurra in inverno – La Villa Ephrussi de Rothschild
Costa Azzurra - Sognando di abitare nella Villa
Costa Azzurra – Sognando di abitare nella Villa

Saint-Jean-Cap-Ferrat

Tutto il promontorio di Saint-Jean-Cap-Ferrat è molto scenografico ma non mancate assolutamente la Villa Ephrussi-de-Rothschild, una antica residenza con interni magnificamente arredati e un giardino splendido, dove tra cactus e piante tropicali, si possono ammirare anche i giochi d’acqua musicali delle fontane danzanti. La villa fu costruita agli inizi del ‘900 per volere della Baronessa Béatrice de Rothschild che la arredò con opere d’arte dei più grandi maestri e con una rara collezione di porcellane, alla sua morte questa residenza color confetto che si affaccia sul Mar Mediterraneo venne poi donata all’Accademia delle Belle Arti ed oggi è aperta al pubblico.

Per arrivarci da Villefranche potete prendere l’autobus numero 81 che va in direzione Cap Ferrat e si ferma proprio davanti alla salita che porta all’ingresso. Se visitate la Villa Rothschild con i bimbi piccoli meglio utilizzare una fascia o un marsupio così da muovervi agevolmente nei vialetti non asfaltati che si trovano nei giardini e ammirarne la fioritura mentre coi bimbi più grandicelli tenete presente che è possibile effettuare la visita con l’audioguida (cosa che piace sempre molto a nostro figlio!).

Le Jardin Exotique d’Eze

Questo paesino, con il suo quartiere medievale, è stato uno di quelli visitati nella nostra prima volta in Costa Azzurra. Volevamo tornarci ancora in inverno ma purtroppo non c’è stato il tempo, il nostro consiglio però è di organizzarvi per tempo in modo da andare a Eze perché le sue vie con le botteghe degli artisti, il Jardin Exotique e la vista mare ne fanno uno dei luoghi più suggestivi della zona.

Nizza

Di Nizza si potrebbe parlare per ore perché è davvero la regina della Costa Azzurra. Se avete poco tempo da dedicare alla città il nostro consiglio è di fare un giro nella città vecchia con i suoi negozietti e le tantissime boucheries: nella Vieux Nice infatti troverete molte piccole macellerie, spesso una accanto all’altra, eppure ciascuna con la propria specificità e pubblico. Terminato il giro nella Vecchia Nizza dirigervi verso il porto per fotografare i colorati pointus – ovvero le tipiche imbarcazioni della Costa Azzurra – e visitare almeno il Mercato dei Fiori e infine la salite alla collina del castello da cui si gode una vista strepitosa sulla Promenade des Angles e sulla città.

Se invece state cercando qualche spunto per visitare Nizza coi bambini scriveremo presto un articolo con tutti i consigli ma fin d’ora vi segnaliamo che la città, con i suoi tanti parchi, si presta molto bene anche a una visita con i più piccoli.

Cosa fare in Costa Azzurra in inverno

La costa Azzurra in inverno ospita diverse manifestazioni molto belle che meritano il viaggio. Noi vi segnaliamo il Carnevale di Nizza ovviamente, una festa con una tradizione antica e molto diversa dalle parate carnevalesche italiane, e il Combat Naval Fleuri di Villefranche-sur-Mer che ci ha sorpresi perché, nonostante non sia così conosciuto come il carnevale, è un evento davvero spettacolare. A entrambi questi eventi abbiamo dedicato un articolo ad hoc con tutte le informazioni utili, per leggerlo vi basterà seguire il link mentre per saperne di più sulla Coeur-Riviera vi lasciamo il link al sito ufficiale con tutti gli eventi in programma.

Un altro evento molto famoso in zona è la Fête du Citron – ovvero la Festa del Limone – a Menton. Purtroppo non abbiamo mai partecipato a questa manifestazione ma abbiamo visto video e fotografie con i carri ornati da migliaia di agrumi che sfilano per le vie della città ed è in wish-list! Tutte le informazioni per gli eventi della zona le trovate sul sito ufficiale dell’Ente del Turismo Francese.

La Cittadelle di Villefranche-sur-mer in Costa Azzurra
La Cittadelle di Villefranche-sur-mer in Costa Azzurra
Nizza - città vecchia
Nizza – città vecchia

Informazioni pratiche per una vacanza in Costa Azzurra

Hotel in Costa Azzurra

Qui di seguito vi segnaliamo tre hotel in Costa Azzurra dove ci siamo trovati bene e che sappiamo essere aperti tutto l’anno, per ciascuno vi basterà seguire i link per avere maggiori informazioni su costi e prenotazioni. Il primo è l’Hotel Welcome a Villefranche-sur-Mer, un posticino pieno di storia e affacciato sul porto: qui visse Jean Cocteau e l’hotel è molto accogliente e arredato con opere a tema. Si tratta di un hotel perfetto anche se volete esplorare la zona della Coeur-Riviera coi mezzi pubblici perché Villefranche è ben collegato sia con i bus che con i treni.

Il secondo invece è il l’Hotel Nice Riviera a Nizza, una struttura che si trova in centro alla città, con camere ampie e silenziose e una spa con piscina aperta gratuitamente per gli ospiti. Se ci andate nel periodo del Carnevale è molto comodo perché si trova proprio vicino a Place Massena e inoltre le tariffe nel periodo di festa sono molto abbordabili.

Se invece volete allungare un po’ il tour uscendo dalla zona della Coeur Riviera l’ultimo hotel in Costa Azzurra che vi segnaliamo si trova a Cannes ed è il Residence Massena, che ha appartamenti ampi e ben arredati a pochi passi dal mare. Anche questo hotel, proprio come gli altri citati, l’abbiamo testato insieme a nostro figlio trovandoci bene e ve lo consigliamo se volete esplorare l’altro lato della costa, andando verso Antibes e Saint-Tropez.

Ristoranti speciali dove mangiare in Costa Azzurra

Uno dei piaceri di un viaggio in Francia è il cibo, ovviamente accompagnato da ottimo vino. Qui di seguito quindi trovate alcuni locali che abbiamo provato e che secondo noi sono da segnare se state cercando un ristorante speciale dove mangiare in Costa Azzurra.

Il primo è il ristorante Belle Etoile a Villefranche-sur-Mer: si tratta di un locale piccolino con un menù che cambia a seconda del pescato del giorno, la cucina è ottima ed è gestito con amore dalla sua proprietaria che è attentissima ai clienti. Da provare qui è sicuramente il pesce visto che in questo ristorante si serve quello che ogni giorno viene portato dal loro pescatore di fiducia. Il secondo si trova invece a Beaulieu-sur-Mer ed è Le Catalan, un ristorante molto frequentato anche dalla gente del posto che serve ottimi piatti di pesce oltre a pizze cotte nel forno a legna e specialità spagnole.

Gli altri tre ristoranti che vi segnalo si trovano invece a Nizza: il primo è Acchiardo, un ristorante certificato per la cucina nizzarda che si trova nella città vecchia: qui assaggerete ottima cucina tipica in un ambiente informale ed accogliente, certi di provare specialità locali cucinate egregiamente. Il secondo è il Restaurant Le Gaglio che si trova tra piazza Massena e Piazza Garibaldi, in una bella location e con ottima cucina francese: ottimo in particolare è il pesce ma anche la location merita molto. Infine l’ultimo è La Maison Marie e anche questo si trova non lontano da Place Massena, in una suggestiva corte che in estate ospita un dehor, qui servono cucina tipica nizzarda ma anche piatti francesi e il servizio è ottimo.

Come muoversi in Costa Azzurra

Noi siamo stati in Costa Azzurra sia in macchina che coi mezzi pubblici: per quanto riguarda l’auto sicuramente è molto comoda, in particolare se volete visitare anche l’entroterra, ma uno dei problemi in estate sono i parcheggi. Se invece preferite utilizzare i mezzi pubblici vi segnaliamo che con il treno Thello si può raggiungere Nizza in cinque ore da Milano e una volta lì ci si può spostare con i bus o con i treni locali (i TER) che sono comodi e frequenti. Noi l’ultima volta che siamo andati in Costa Azzurra in occasione del Carnevale abbiamo fatto proprio così, raggiungendo Nizza con il treno Thello da Milano (per il Carnevale ci sono offerte speciali proprio sulla tratta per Nizza!). Purtroppo però non sappiamo dirvi se si arrivi comodamente anche a Eze con i bus da Nizza perché non abbiamo avuto il tempo di tornare.

Se amate i viaggi vi lasciamo i link per seguirci sulla nostra Pagina Facebook e su Instagram, dove postiamo immagini e brevi video e anche del sul nostro canale YouTube.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer