Zara Dalmazia

Visitare Zara con i bambini: tra sole e storia

Decidere di andare a vedere Zara durante una vacanza in Croazia è un po’ una sfida. La sfida è quella di abbandonare l’acqua cristallina del mare croato per cercare qualcosa di altrettanto bello dove trascorrere una giornata. In realtà però la città è capace di stupire e merita “il sacrificio”, perché Zara una di quelle città che non ti aspetteresti di trovare lungo la costa.

E abbandonare per qualche ora le spiagge della Dalmazia per visitare Zara ti permette di conoscere un pezzo di Croazia ricco di storia, dove antico e moderno hanno saputo fondersi e trovare uno splendido equilibrio.

Una delle porte di Zara
Una delle porte di Zara

Il centro storico della città, pieno di sole e brulicante di vita, percorso da bianche vie lastricate che tradiscono la loro origine romana. Così, mentre ammiri le splendide chiese medievali che ti accolgono appena girato l’angolo, ti sembra normale osservare la folla rilassarsi e chiacchierare seduta a fianco ai resti delle colonne risalenti al tempo dell’Antica Roma.

La Chiesa di San Donato a Zara
La Chiesa di San Donato a Zara

Ma un giro nella città vecchia, con le sue strade strette e piene di negozi, è anche un invito a fermarsi e gustare un gelato in uno dei molti caffè all’aperto, mentre una passeggiata sul lungomare ti porta diritto alle due meravigliose installazioni moderne per cui Zara è diventata famosa negli ultimi anni.

Il centro storico di Zara
Il centro storico di Zara

Già perché accanto al suo cuore antico Zara è riuscita a fare posto al moderno senza stonare col passato, con due opere che catturano immediatamente l’attenzione di chi arriva in città. Il Saluto al Sole e l’Organo Marino, le due opere di Nikola Basic, sono infatti una delle ragioni per cui tanti turisti si recano a Zara almeno un giorno, sottraendo qualche ora al relax e al mare cristallino della Croazia….

E vi assicuro che vale la pena di fare questo “sacrificio”!

Il Saluto al Sole sul lungomare di Zara
Il Saluto al Sole sul lungomare di Zara

Cosa vedere a Zara in un giorno

Il Saluto al Sole e l’Organo Marino, sono due cose da vedere assolutamente a Zara. Passeggiando per il lungomare della città, dopo essere usciti dalle antiche mura cittadine e aver costeggiato il porto, si incontra la prima di queste due installazioni: il Saluto al Sole, un cerchio formato da pannelli solari capaci di catturare i raggi del sole per poi rilasciarne l’energia trasformandola in elettricità.

Durante il giorno lo sguardo del visitatore viene immediatamente attratto da questa macchia azzurra che si affaccia sul mare, e, anche se è dopo il tramonto che la creazione di Basic da il meglio di sé, in qualsiasi ora del giorno sono comunque tanti i turisti che scattano fotografie ed osservano ammirati e curiosi questa opera d’arte contemporanea.

Personalmente mentre scattavamo le fotografie di rito la cosa che mi ha colpita più di tutto sono stati i piedi dei bimbi… Già perché la tentazione di togliersi le scarpe e correre su quella superficie perfettamente liscia a piedi nudi è fortissima e loro, i bambini, non resistono e così ti ritrovi a fissare incantata quei piccoli piedi rosa che si riflettono nel blu, che corrono e si fermano, che scivolano e corrono di nuovo, tra risate e sorrisi…

A Zara con i bambini
A Zara con i bambini

Continuando a camminare, appena poco più avanti, ecco la seconda attrazione da vedere a Zara: l’Organo Marino. Si tratta di uno strumento unico al mondo che viene suonato dalle onde del mare, con un sistema di canne realizzato forando i gradini della scala che scende fino al mare.

La prima cosa che noti ancora prima di avvicinarti è il suono: dolce e profondo lo senti fin da lontano, confuso tra le risate dei bambini che provano a far risuonare le loro voci nelle canne dell’organo e lo stridio dei gabbiani. Poi ti avvicini e osservi le persone sedute sui gradini, mentre quella melodia strana e ipnotica diventa perfettamente riconoscibile e pare essere il respiro del mare.

A quel punto non puoi fare a meno di fermarti anche tu per un poco, mentre la musica dell’organo si fonde con lo sciabordio delle onde e con le voci di chi si tuffa per immergersi pienamente in quel concerto di note liquide.

Il lungomare di Zara
Il lungomare di Zara

Appena poco più avanti la camminata continua: un area giochi, le bancarelle che vendono souvenir, l’ombra degli alberi, le panchine, i bar… Perché una passeggiata è una delle cose più semplici eppure più belle da fare a a Zara, una città di mare, fatta di passato e futuro, una città piena di sole, di vita e storia.

Bandiere croate sul lungomare di Zara
Bandiere croate sul lungomare di Zara

Informazioni pratiche per visitare Zara con i bambini

Come arrivare a Zara

La città si raggiunge facilmente in auto e appena fuori dalle mura ci sono diversi parcheggi di cui alcuni non a pagamento. Il porto di Zara poi è la base per le escursioni nelle Isole Kornati ed è servita da molti traghetti che la collegano con il resto della Croazia e anche con l’Italia.

Dove dormire a Zara

Per noi Zara è stata la gita di un giorno visto che la nostra base era a Petrcane, un piccolo borgo lontano meno di mezz’ora in auto da Zara. Lì abbiamo soggiornato in un residence prenotato via internet dove ci siamo trovati molto bene. Per semplicità vi mettiamo il link della nostra prenotazione: si tratta del Falkesteiner Apartaments, una struttura nuovissima e tranquilla sul mare di Petrcane. Gli appartamenti in villa come quello dove siamo stati noi sono molto ampi, arredati con gusto e dotati di ogni confort (aria condizionata, tv, wifi, macchina per il caffé…).

La struttura offre una piccola spiaggia di sassi  con sdraio e due piscine (a pagamento si può accedere alla spiaggia sabbiosa dell’hotel confinante) e all’ingresso c’è un supermercato dove è possibile trovare anche omogeneizzati e pappe per i bimbi.

Cosa fare a Zara con i bambini: aree attrezzate e parchi gioco

Dietro all’organo del mare c’è un’area giochi per i bambini con bagni pubblici dotati di fasciatoio, mentre all’ingresso della città vecchia c’è un grande parco ombreggiato dove trascorrere le ore più calde della giornata.

Visitare Zara con i bambini in passeggino

Visitare Zara con i bambini piccoli che ancora stanno in passeggino non è un problema visto che la città non ha dislivelli significativi e si gira benissimo anche con “le quattro ruote”.

Francesca

Francesca

Inseguo sogni, guardo le nuvole, divoro pizza e mi meraviglio del mondo. Copy Writer e SMM freelence, amo le parole perché mi fanno viaggiare anche quando sono a casa. #traveller #mum #dreamer